E una grande serata stata anche quella di Aosta del 27 maggio presso l' "Espace Populaire", con il grandioso concerto dei Blackstones che hanno deliziato il pubblico aostano con i seguenti classici dylaniani: Like a rolling stone, A hard rain's a-gonna fall, I shall be released, When I paint my masterpiece, Mr. Tambourine man, Just like a woman, You're a big girl now, Joey, I'll remember you, Don't think twice it's all right, Forever Young, If not for you, Tonight I'll be staying here with you, One too many mornings, Idiot Wind, Mississippi, Love minus zero/No limit...


Foto di gruppo con The Blackstones all' Espace Populaire di Aosta.
Al centro in piedi Michele Murino. In primo piano da sinistra: Frank Night, Mick Dylan, Riki Van Der Wall.
Dietro da sinistra: Lanny Brush e Stefano Frison

The Blackstones hanno anche eseguito un brano di The Band, The Weight.
Il cantautore valdostano Stefano Frison stato molto apprezzato in apertura di serata con le versioni italiane di It ain't me babe, Don't think twice it's all right e It's all over now baby blue (testi di Tito Schipa Jr.) e con alcuni suoi brani originali, Ma prima muori, Zona rossa e Ritmica anarchica.


The Blackstones, Stefano Frison e Michele Murino


Stefano Frison


The Blackstones

I Blackstones hanno iniziato il loro set con quella che stata giudicata dalla rivista "Rolling Stone" la pi grande canzone della storia del Rock, Like a rolling stone.
Ma la perla assoluta del loro concerto stata a mio avviso A hard rain's a-gonna fall, in una scatenata versione in stile Rolling Thunder Revue. Da applausi "a scena aperta".
Grande successo anche per due classici come Don't think twice it's all right e Love minus zero/No limit, eseguite nella stratosferica versione del grande Eric Clapton.
Vera e propria apoteosi poi con la Mr. Tambourine man nella versione storica di Roger McGuinn e dei suoi Byrds.
Ma i Blackstones hanno avuto anche il coraggio di presentare due brani bellissimi quanto poco conosciuti come I'll remember you e uno dei capolavori di "Love And Theft", Mississippi.
Nel gran finale Mick Dylan (chitarra e voce), Frank Night (chitarra solista e voce), Lanny Brush (basso) e Riki Van Der Wall (batteria) hanno concluso poi il loro concerto con la super-classica Knockin' on heaven's door con la partecipazione di Stefano Frison e del sottoscritto.

Happy Birthday, Bob! L'appuntamento tra un anno... sulla Highway 66!!!
Michele Murino


The Blackstones


Stefano Frison

Clicca qui per il sito ufficiale dei Blackstones



E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION